Cooperativa sociale Il Piccolo Principe

Il percorso della cooperativa

Il Piccolo Principe è stata costituita come cooperativa sociale di tipo A nel dicembre del 2001 in seguito ad un’operazione di spin-off delle cooperative cociali Colori e L’Abbaino (di Firenze) con trasferimento di tutti i servizi socio-assistenziali e educativi delle aree Prima infanzia, Minori e Giovani, Dipendenze, Famiglie e Scuola della Cooperativa Sociale Colori (in essere fin dal 1993) e alcuni servizi alla prima infanzia della Coop. Soc. L’Abbaino.

Dalla costituzione ad oggi la cooperativa si occupa principalmente della gestione di servizi dedicati all'infanzia, sia privati che in gestione, per vari comuni del territorio. Nel 2003 apre il primo nido privato "Il pesciolino arcobaleno" a Fornacette (PI), seguito dal nido "L'isola che c'è" a Galleno - Fucecchio, e dal nido "il Baobab" a Villanova - Empoli. Nel 2008 la cooperativa acquisisce la gestione della scuola dell'infanzia "Sacro Cuore" di Empoli. Nel 2004 ottiene l'affidamento della comunità per minori "S. Martino" a Castelfiorentino, servizio divenuto nel tempo a gestione privata. Inoltre si occupa in maniera continuativa del "Centro Giovani Avane" servizio dedicato ai minori del "Centro di Accoglienza di Empoli". Dal 2009 gestisce in collaborazione con la "Misericordia" di Montelupo Fiorentino il centro diurno "Il villaggio di Toppile".

I servizi attivi

L’ area Infanzia della Cooperativa Il Piccolo Principe comprende una rete di servizi per la prima infanzia, sia pubblici che privati, che si estende su una vasta area che comprende il territorio Empolese, la Valdelsa ed il Valdarno

L’obiettivo principale dei servizi è quello di perseguire il benessere dei bambini e la loro educazione attraverso una stretta collaborazione con il contesto familiare di riferimento.

All’interno dei servizi i bambini trovano un ambiente appositamente creato per rispondere ai loro bisogni di crescita fisica, affettiva e di relazione. Servizi e progetti a “misura di bambino” dove i bambini possono crescere come soggetti attivi, liberi e competenti, nel rispetto delle varie fasi e ritmi di sviluppo personali.

Particolare attenzione viene posto ai percorsi di sostegno alla genitorialità, luoghi di confronto e scambio con le famiglie.

L’area minori e famiglie della cooperativa “il piccolo principe” si occupa della progettazione e gestione di servizi e progetti rivolti a bambini, minori, giovani e famiglie. I progetti sono realizzati sia direttamente dalla cooperativa, sia in gestione per conto di Enti Pubblici e Associazioni.

La finalità comune dei servizi educativi e dei progetti consiste nella promozione del benessere dei minori e delle famiglie attraverso attività che si fanno carico, direttamente sul territorio, dei loro bisogni e volte al rafforzamento di reti territoriali che offrano esperienze di crescita e socializzazione.

Tutte le attività proposte sono pensate come mezzo per potenziare le qualità personali dei bambini e dei ragazzi, valorizzare il protagonismo di adolescenti e giovani, coinvolgere attivamente le famiglie e favorire lintegrazione sociale.

Contatti

Sede: via Barzino 1, Empoli

Telefono: 0571/982201

Sito web: http://www.cooperativailpiccoloprincipe.it/

English version

Il Piccolo Principe was created as a social cooperative type A, in December 2001.

Since its constitution, the cooperative has been active in the field of services addressed to children. These services are activated both for the public and private sector and are implemented in many cities of the Empolese Valdelsa and Valdarno Inferiore territory.

Piccolo Principe operates on two different areas: “Childhood” and “Underaged and Family”.

The area of “Childhood” comprehend a net of services for kids, carried out both for the private and public sector.

The aim of these services is to promote children well being and their education through a close collaboration with the children's familiar contexts.

The area “Underaged and Family” refers to project planning and management of services addressed to children, underaged people, young people and families. These services are carried out in behalf of both the private and public sector.