Storia del consorzio

Il progetto di un consorzio territoriale di cooperative sociali prende forma nel 2000, quando le Cooperative Sociali, aventi sede nell’Empolese Valdelsa, decidono di dare vita al COSEV (coordinamento cooperative sociali empolese valdelsa). Da questa esperienza nel maggio del 2002 nasce il Consorzio CO&SO Empolese Valdelsa Valdarno. I soci fondatori del consorzio sono cooperative sociali nate e operanti sul territorio della Valdelsa e del Valdarno Inferiore.

Le cooperative gestiscono servizi e progetti a carattere socio-educativo e sanitario (cooperative di tipo A), ed attività imprenditoriali finalizzate all’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati e servizi per il lavoro in genere (tipo B). Il consorzio è anche partecipato da cooperative di produzione lavoro. La terza fase del consorzio inizia nel 2014, quando acquisisce la denominazione di Co&So Empoli.

Oggi CO&SO Empoli aggrega la quasi totalità delle imprese sociali del territorio dell’AUSL 11. Il consorzio, così come le cooperative che lo costituiscono, è un soggetto del privato sociale che persegue finalità pubbliche (art. 1 L. 381/91), ponendosi come interlocutore privilegiato per la propria comunità.

English version

The idea of creating a Consortium of Social Cooperatives in the territory of the Empolese Valdelsa started in 2000. The cooperatives of this territory decided to give birth to COESEV ( Coordinamento delle Cooperative Sociali dell’Empolese Valdelsa). Following this, in May 2000, Co&So Empolese Valdelsa Valdarno was born.

The founders were social cooperatives that operate in the Empolese-Valdelsa and lower Valdarno area.

These Cooperatives organise and manage socio-educational and health related projects (type A Cooperatives) and enterpreneurial activities aiming at the professional development of people with less opportunity and job services in a more general sense (type B Cooperatives).

Today, Co&So compraises almost all of the social enterprises of the USL 11 territory. The Consortium is a private subject with public aims, which makes it a privileged representative for its community.